Scrivere di sé e parlare d’altro (e viceversa) Corso di narrazione autobiografica a Milano, docente Aldo Nove

Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea e Scuola Holden presentano il corso di narrazione autobiografica “Scrivere di sé e parlare d’altro (e viceversa)” tenuto a Milano dallo scrittore Aldo Nove.

 

Per sei appuntamenti settimanali – ogni giovedì dal 5 giugno al 10 luglio, dalle 18,30 alle 20,30 – Aldo Nove affronta il delicato rapporto che corre fra la narrazione e esperienza personale.

 

In gran parte i momenti significativi della vita di una persona sono insignificanti per gli altri. L’arte è mostrare come e perché siano significativi”. Scrive Hanif Kureishi.

E come lui quasi tutti gli scrittori, quando si mettono a riflettere sul proprio lavoro, arrivano alla conclusione che scrivere è, sempre e comunque, scrivere di sé.

Ciò non significa che siamo autorizzati a torturare il lettore con il diario segreto dei nostri tormenti amorosi, delle nostre insicurezze, paure, successi e fallimenti. Ma di certo ogni volta che un nostro personaggio starà soffrendo per amore, si sentirà insicuro e spaventato, celebrerà un successo o piangerà per un fallimento, da quel nostro diario segreto (avendo cura che rimanga segreto) tireremo fuori materiale prezioso. Se poi il personaggio in questione si chiama come noi e vive la nostra stessa vita chiameremo la nostra storia autobiografia, altrimenti la chiameremo romanzo, ma la differenza tra i due tipi di narrazione è più piccola di quel che sembra. In un caso e nell’altro il compito più difficile (e più bello) che dovremo affrontare sarà quello di partire dalle nostre esperienze più profonde e farle diventare esperienza per altri.

 

Il corso è aperto a tutti quelli che hanno voglia di raccontarsi e giocare con il proprio vissuto per approfondirlo ed è rivolto a un massimo di 15 partecipanti (si attiverà solo al raggiungimento del numero minimo di 13 partecipanti).

 

ALDO NOVE

Romanziere e poeta, scrive per il teatro e il cinema e collabora a diversi quotidiani e settimanali. Ha esordito nel 1995 con Woobinda, ritratto spietato degli anni ‘90. La  partecipazione  all’antologia  “Gioventù  Cannibale”,  gli  valse  l’etichetta  di “cannibale”. Sanguineti lo pone insieme a Tiziano Scarpa e a Giuseppe Caliceti nell’Atlante  del  Novecento  italiano come  autore  che  chiude  il  “secolo  delle avanguardie”. Il suo ultimo libro è Tutta la luce del mondo (Bompiani, 2014).

 

 

 

INFORMAZIONI

Scrivere di sé e parlare d’altro (e viceversa)

Corso di narrazione autobiografica

 

Quando

Il corso prevede 6 appuntamenti di 2 ore ciascuno, per un totale di 12 ore di lezione il giovedì dalle 18.30 alle 20.30.

Il 5, 12, 19, 26 giugno e 3, 10 luglio.

 

Iscrizioni

Il corso è aperto a tutti quelli che hanno voglia di raccontarsi e giocare con il proprio vissuto per approfondirlo ed è rivolto a un massimo di 15 partecipanti.

Si attiverà solo al raggiungimento del numero minimo di 13 partecipanti.

Per informazioni scrivi a corsiesterni@scuolaholden.it o telefona al 0116632812. Per iscriverti compilare la scheda anagrafica al link

http://www.scuolaholden.it/corsi-esterni/iscrizione-corsi-esterni/

 

Termine iscrizioni: 20 maggio 2014

 

Dove

Spazio Outis in via Domenico Cucchiari 12/14 – 20155 Milano

 

Quanto costa

Euro 185,00 (Iva inclusa)

 

 

 

 

 

Per maggiori informazioni

Ufficio stampa

Cinzia Santomauro

csantomauro75@gmail.com

cell. 340 8415163

tel. 02 20240224

Leave a Reply

  

  

  

8 + 2 =