Cosa sono i Master in coaching

I Master in coaching sono delle realtà sviluppatesi negli Stati Uniti negli anni ‘50 e che hanno visto un forte sviluppo negli ultimi anni per far fronte alle esigenze dei leader aziendali che intendono accrescere le proprie potenzialità individuando obiettivi concreti ed eliminando i comportamenti improduttivi ed errati.

Il coaching è un termine generico che può essere applicato a diversi ambiti come Life coaching, Executive coaching. Leadership coaching, ecc.

L’origine di questo termine viene dal francese coch che indicava originariamente un mezzo di trasporto trainato da cavalli; il termine ha assunto poi il significato di “istruttore” nel mondo anglosassone a partire dal 1800. Probabilmente questo spostamento semantico deriva dalla simbologia legata al cavallo che traina e guida, per questo il coach è una figura volta all’allenamento inteso anche in senso psicologico oltre che fisico.

Oggi il coaching indica un processo formativo in cui un individuo viene supportato nel raggiungimento di un obiettivo specifico che sia personale o professionale. La persona che beneficia di questo “allenamento” viene chiamata coachee.

Molte aziende oggi investono sempre di più nel coaching perché considerato fondamentale per lo sviluppo del processo di apprendimento e della strategia aziendale.

Il coaching differisce dal mentoring perché ha un approccio che mira a sviluppare competenze specifiche, mentre il mentoring ha un approccio più generale.

I corsi dei Master in coaching sono quindi utili sia per le aziende che intendono migliorare la propria strategia globale sia per singoli individui che vogliono sviluppare competenze più flessibili, riorentare la propria carriera professionale o affrontare un nuovo percorso di vita. Inoltre il coaching può essere anche un interessante percorso di carriera per coloro che decidono di affrontare l’ambito della formazione e si adatta a persone con background diversi.

 

Leave a Reply

  

  

  

82 − 72 =