Isolamento termico della casa: i consigli pratici

 Isolare

Il riscaldamento invernale e la frescura estiva sono i minimi requisiti che una casa deve garantire per essere abitata con i comfort necessari ad assicurarci il nostro benessere termoigrometrico quotidiano. Trovare una soluzione al problema dell’isolamento termico della casa non è sempre così semplice e varia in base a diversi fattori, come le temperature climatiche della zona ed il contesto in cui la casa è costruita, le tecniche di costruzione della casa e i suoi materiali, l’orientamento, la qualità dei serramenti.

Se poi vogliamo accompagnare tali fattori ad un tentativo di risparmiare il più possibile sui costi del riscaldamento, allora non dobbiamo far altro che documentarci al meglio, seguendo innanzitutto dei semplici consigli quotidiani e, qualora la scelta ricada sulla posa in opera di materiale isolante per isolamento tetti, isolamento pareti oppure sull’installazione di impianti di riscaldamento/raffrescamento, essere seguiti da esperti nel settore nella fase di ricerca della classe energetica della nostra abitazione e di progettazione. In tale articolo forniremo una serie di consigli che intendono orientare le nostre idee sulla scelta di isolare la casa nei vari modi possibili.

Pareti e tetto

Il miglior modo per ridurre i costi di riscaldamento e raffrescamento è isolare termicamente le pareti e il tetto, in modo che la spesa iniziale per l’isolamento verrà completamente ripagata in comfort termico e ambientale senza l’utilizzo di energia per gli impianti. Si può isolare l’involucro della casa in diversi modi a seconda del tipo costruzione. Lo strato isolante può essere realizzato in vari materiali: materiali isolanti vegetali, come la fibra di cellulosa, di legno, di canapa, di lino e il sughero, che consigliamo poiché, oltre ad essere sostenibili ed ecologici, sono altamente isolanti e traspiranti; materiali minerali, come la lana di vetro, l’argilla espansa, i feltri, che consigliamo se la casa è soggetta alla proliferazione di muffe; materiali sintetici, come il poliestere, il polistirene espanso o estruso, il poliuretano, il polietilene espanso e le schiume, che sono molto economici e convenienti rispetto a tutti gli altri isolanti, ma ammettono una bassa resistenza al fuoco e un basso potere traspirante, oltre ad essere materiali poco sostenibili per l’ambiente.

Serramenti

Le dispersioni maggiori avvengono proprio in prossimità dei serramenti, che non sempre sono di ottima qualità. Anche se la spesa per sostituire gli infissi e le vetrate è pressoché elevata, essa si rivela molto utile per risolvere i problemi di dispersione termica. Gli infissi da scegliere devono essere a taglio termico, cioè dotati di un particolare dispositivo che isola la struttura interna dell’infisso da quella esterna, interrompendo lo scambio di calore. Le vetrate sono importantissime e, se preferiamo sostituire solo le vetrate, il consiglio è di optare per vetri doppi, separati da uno strato di aria o di gas argon, che contribuisce a ridurre al minimo le dispersioni di calore. Un consiglio più economico, ma di efficacia parziale, può rivelarsi la sostituzione delle serrande avvolgibili e l’isolamento del cassone che le contiene. Se proprio il budget è ridotto ai minimi termini, allora si può optare anche per la scelta di paraspifferi intelligenti di ultima generazione in PVC, che si muovono insieme a porte e finestre senza il bisogno di essere spostati.

Fonti di calore

I termosifoni sono una scelta molto comune. Essendo riscaldamenti puntuali, è importante ottimizzare la loro resa, sfiatando le valvole regolarmente ed evitare di ostacolare la diffusione del calore. Il camino è un’ottima scelta esteticamente apprezzata e molto efficiente, ma bisogna sempre fare attenzione a non rendere la canna fumaria elemento di dispersione del calore quando il camino non viene utilizzato. Infine, per l’isolamento del piano di calpestio, se il budget è molto elevato, possiamo optare per un impianto di riscaldamento a pavimento, ma se il budget è ristretto, anche l’aggiunta di tappeti può svolgere una funzione isolante durante i mesi invernali.

Leave a Reply

  

  

  

29 − 28 =