Quali sono gli ingredienti del successo di un avvocato?

In Italia quella dell’avvocato è una delle professioni più antiche e non a caso  il nostro Paese è la prima nazione  in Europa a detenere il numero più alto di avvocati, seguita  da Spagna e Francia.

La professione legale in Italia è molto diffusa soprattutto nel Meridione , in particolar modo in città come Napoli, Bari e Reggio Calabria.

Toghe per avvocato a NapoliNegli ultimi anni si contano sempre  più  toghe per avvocato a Napoli ; infatti nella città partenopea il numero di lauree in giurisprudenza  e di studi legali cresce di anno in anno.

L’avvocato è un mestiere molto rigoroso ed esigente che richiede  capacità di analisi e di ragionamento logico, attenzione ai dettagli, persuasività e capacità di comunicare e scrivere bene. Queste capacità, che possono essere acquisite durante la professione o addirittura innate, per quanto siano importanti non sono sufficienti per praticare la professione legale con  competenza  in modo efficace e competitivo. Dunque servono anche altri elementi per poter essere un avvocato di successo :

Capacità di collaborazione

Essa consiste non soltanto nel lavorare bene in squadra, cosa che naturalmente è molto importante, ma anche soprattutto di lavorare in un sistema complesso in modo tale che il processo e l’esito trascendano il contributo collettivo. Gli avvocati che hanno capacità collaborativa riescono facilmente ad individuare e far emergere il meglio che ciascuno può offrire , cosi’ come le proprie posizioni e personalità.

Gli avvocati che invece lavorano in modo isolato e come lupi solitari sono destinati a non concludere nulla di buono.

Intelligenza emotiva

Un bravo avvocato è anche in grado di immedesimarsi, nonché di lasciarsi coinvolgere emotivamente dai loro casi.

I clienti infatti hanno bisogno di empatia o meglio di sentirsi compresi, protetti e soddisfatti. Allo stesso tempo gli avvocati hanno bisogno anche loro dell’impegno, del rispetto e della comprensione dei loro clienti, in modo da poter fare del loro meglio e per offrire cosi’ un aiuto concreto.

Alfabetizzazione finanziaria

Ogni avvocato deve possedere anche conoscenze economico-finanziarie , necessarie per svolgere la propria attività.

E’ opportuno dunque conoscere : la gestione di un impresa, l’equilibrio di un libro masto, i principi fiscali, le statistiche, il calcolo dei margini di profitto , la logica dietro le tasse.

Ancora oggi Il problema di molti legali è quello di non approfondire adeguatamente  l’aspetto economico-finanziario legato allo svolgimento della loro professione.

Gestione del progetto

Un avvocato esperto dovrebbe essere in grado di saper organizzare e gestire le risorse in modo da raggiungere con successo obiettivi specifici. Purtroppo la triste verità è che la maggior parte degli avvocati non ha alcuna competenza nella gestione dei progetti. Molti di loro infatti non sono capaci di creare e gestire un piano d’azione, probabilmente per paura di fallire.

Affinità tecnologica

Anche se la professione di avvocato è tra le più antiche , è opportuno avere conoscenze e competenze anche in ambito tecnologico, in modo da garantirsi una certa clientela.

Bisogna quindi saper utilizzare la posta elettronica, Internet e la telefonia mobile ; è anche indispensabile conoscere cosa sono e come funzionano RSS , instant messaging , Adobe Acrobat ecc.

Invece tanti avvocati continuano a snobbare la tecnologia considerando la loro arretratezza ed incompetenza 2.0 un vanto.

La gestione del tempo

Capita spesso che ogni avvocato dica di essere troppo occupato o di lamentarsi di non avere tempo per se stesso. Questo problema è legato proprio all’incapacità di dare la priorità ai compiti e di gestire il proprio tempo.
Gli avvocati dunque non sanno dire di “no”, faticano a delegare il lavoro e a dirigerlo verso canali più efficienti.

Dunque se si è in possesso di queste 6 caratteristiche la strada per diventare un avvocato di successo sarà sicuramente più semplice.

Leave a Reply

  

  

  

7 + 1 =