Auto elettriche, Quali sono gli aspetti positivi legati al loro uso

Quando si parla di auto elettriche si fa sempre riferimento a una serie di benefici che sono correlati all’aspetto economico e spesso a quello ambientale, considerando la propulsione delle “zero emissioni”. Va detto però che vi è un altro importante aspetto che spesso tendiamo a ignorare e riguarda il piacere di guida, un’esperienza unica che riuscirai a provare solo a bordo di un’auto elettrica prezzi. La prima particolarità è data dalla totale assenza di rumore in fase di funzionamento, che si abbina al meglio alla coppia motrice. Non a caso è proprio questo il tema centrale sul quale si è concentrato il “SAE World Congress” di Detroit, nel quale si sono riuniti i massimi esperti di automotive, tra sviluppatori, responsabili di produzione e tecnici.

Per questo 2016, il meeting ha voluto concentrarsi in modo particolare sulle prospettive delle nuove tecnologie di propulsione, affrontando il tema del “Powering Possibilities”. L’obiettivo primario dell’evento organizzato a Detroit era proprio quello di concentrarsi soprattutto sul tipo di emozioni, sensazioni che vengono garantite quando si guida questo tipo di auto, mettendo in luce i suoi pregi più nascosti. Non a caso è stato confermato in diverse occasioni che gli stessi proprietari di queste vetture non hanno mai manifestato l’intenzione di tornare a un’auto “tradizionale” dopo aver provato la versione elettrica. E proprio per questo si presuppone che gli stessi proprietari di questi modelli possano diventare il punto di forza al quale affidarsi per riuscire a promuovere questo tipo di rivoluzione delle 4 ruote. E’ il passaparola, è la conoscenza diretta con chi ha avuto modo di provare un dato oggetto che favorisce un valido strumento di propaganda. L’unico problema reale a quel punto si collega al tipo di macchina da scegliere, cercando di rispecchiare le tue esigenze personali.

In Italia al momento resta ben presente un problema da non ignorare: per avere un incremento dell’uso dei mezzi elettrici bisogna prima di tutto favorire l’introduzione delle colonne di ricarica così da incentivare gli utenti ad affidarsi alle tecnologie intelligenti. Pare però che questo lento recupero continuerà fino al 2030: in Europa si procede spediti verso la crescita, ma il Bel Paese non sembra ingranare la giusta marcia proprio a casa della mancanza di infrastrutture per la ricarica. Enel promette un piano per riuscire a realizzare a breve un piano per la diffusione di colonnine sulla rete autostradale partendo dalla Milano-Roma e poi la Milano-Venezia, puntando a una ricarica da portare a termine in 20 minuti.

Leave a Reply

  

  

  

− 2 = 6