Golden Milk

Al giorno d’oggi si è sempre di più alla ricerca di integratori e alimenti che facciano bene, che abbiano ripercussioni positive sul proprio stato di salute o che aiutino ciascuno a sentirsi più bello, magro, tonico e in forma. Prodotti, attività fisica, sistemi naturali, corretta alimentazione e personal trainer sono le parole che sempre più spesso si sentono pronunciare quando si parla di stile di vita o di abitudini quotidiane.
E così, dopo le bacche di Goji, la quinoa, il magnesio, l’avocado, ecco il golden milk. Si tratta non solo di una bevanda, ma di un vero e proprio elisir di lunga vita, che arriva dall’India e di cui tutti vanno matti. Si chiama in questo modo per via del suo colore giallo, dato dalla curcuma e si tratta di una bevanda che contiene latte, miele e curcuma e che pare essere davvero preziosa per le sue innumerevoli proprietà.
Da noi la “mania” per questa bevanda è molto recente ed è di moda nell’ultimo periodo, ma in India si utilizza da moltissimo tempo, basti pensare al fatto che la curcuma viene utilizzata in questo paese da più di cinquemila anni e che molto medici ayurvedici lo utilizzano coi loro pazienti da anni.
Come mai, adesso, è così tanto ricercato il golden milk? Perché pare essere una bevanda non solo gustosa, ma anche molto curativa. La curuma è un ptente antinfiammatorio, analgesico e antiossidante. Inoltre si usa per curare i disturbi più vari: dai dolori mestruali a quelli articolari, dai disturbi intestinali a quelli respiratori, per non dimenticare il mal di denti e il supporto che offre per tenere a bada colesterolo e trigliceridi.
Se anche non si soffre di nessuno di questi problemi, comunque il golden milk fa bene perché favorisce il transito intestinale, stimola il metabolismo e rafforza il sistema immunitario: come farne a meno, quindi?
Nel golden milk insieme, curcuma e miele, mescolano i loro benefici, creando quindi una bevanda piacevole e gustosa, oltre che salutare e benefica.
Si consiglia di bere il golden milk almeno una volta al giorno, con regolarità, per un mese, meglio se a stomaco vuoto e subito se ne noteranno i benefici sul proprio organismo e sul proprio stato globale di salute.
Un rimedio naturale, semplice da preparare, che può davvero fare la differenza nello stile di vita di ciascuno, se si riesce a inserirlo nelle proprie abitudini alimentari, in modo da poterne godere appieno.

Leave a Reply

  

  

  

− 7 = 3