Tosasiepi elettrico, a scoppio o a batteria? Modelli a confronto

Come scegliere il modello di tosasiepi perfetto per prendersi cura del proprio giardino?

Seguendo i nostri consigli, potrai scoprire quale modello è quello più pratico e funzionale per il proprio giardino.

Quando si tratta di una siepe piccola e contenuta, è possibile fare una potatura con mani e forbici. Quando invece si tratta di siepi che ricoprono gran parte del giardino e di dimensioni considerevoli è necessario prendere in considerazione l’aiuto di un tagliasiepi. La scelta deve ricadere su uno dei tre modelli di tagliasiepi disponibili in commercio: elettrico, a batteria o a scoppio. La principale caratteristica tra i tre diversi modelli è la diversa alimentazione. Ma vediamo insieme i tre modelli a confronto.

Tosasiepi elettrico

Tosasiepi elettrico: caratteristiche

Il tosasiepi elettrico è un modello che si contraddistingue per leggerezza e maneggevolezza. Oltre ad essere molto pratico da utilizzare, è accessibile con il costo in quanto in commercio si possono trovare tosasiepi elettrici di varie fasce di prezzo, dalla più economica alla più costosa. Il principale vantaggio di questo modello è che non necessita di particolare manutenzione periodica. Lo svantaggio nell’utilizzare un tagliasiepi elettrico è quello di avere sempre il filo dell’alimentazione elettrica sempre attaccato ad una presa.

Tosasiepi a scoppio: caratteristiche

Il tosasiepi a scoppio è pesante e poco maneggevole se lo si confronta con il tosasiepi elettrico. Servendo  principalmente per potare siepi più robuste, il tosasiepi a scoppio presenta una lama più possente e professionale, un piccolo serbatoio per la miscela e un motore più grande. Tutte queste caratteristiche rendono il tosasiepi a scoppio un modello per professionisti  e in questo caso anche il prezzo cambia essendo meno economico rispetto agli altri modelli. Inoltre con il tosasiepi a scoppio ha più autonomia e libertà durante l’impiego.

Tosasiepi a batteria: caratteristiche

Il tosasiepi a batteria è un modello limitato per potenza e autonomia ma non per maneggevolezza. Si presenta più pesante a causa degli accumulatori e con una potenza limitata all’autonomia della batteria. il prezzo si avvicina molto al modello a scoppio e il suo utilizzo è consigliato per la potatura di piccole siepi e nei giardini in cui non vi sono prese elettriche.

Scegliere di comprare un tosasiepi elettrico, un tosasiepi a batteria o a scoppio è da decidere sulla base di diversi fattori. Prima di tutto è importante conoscere la tipologia della pianta che si deve potare, le dimensioni della siepe presente in giardino e per ultimo, non per importanza, basarsi sulla costituzione del proprio corpo.

Infatti per le piante più robuste e forti, è necessario scegliere un tosasiepi che abbia come principale caratteristica la potenza e lo spessore di taglio in quanto deve riuscire a potare piante più spesse. Mentre nel caso di piante più esili e leggere, è necessario scegliere un modello con meno potenza ma che allo stesso tempo sia più maneggevole.

Oltre alla tipologia di pianta, nella scelta del tosasiepi si deve tenere in considerazione anche la dimensione della siepe. Infatti se si tratta di potare una siepe molto lunga, è necessario che il tagliasiepe possegga una lunga barra che riesca ad arrivare a potare tutti i punti della siepe.

Per ultimo anche la propria costituzione incide molto sul modello di tagliasiepi da scegliere. Infatti durante il lavoro, tenere il tagliasiepi per molto tempo è un lavoro molto faticoso. Il modello più consono è quello che si adatta al proprio corpo per maneggevolezza, leggerezza e soprattutto ergonomia.

Scegliere il modello di tosasiepi più adatto non è facile in quanto è necessario combinare più fattori: prezzo, caratteristiche del tosasiepi e le proprie esigenze principali.

Leave a Reply

  

  

  

98 − = 93