Colonnine auto elettriche: l’innovazione si fa strada

Colonnine auto elettriche l’innovazione si fa strada

Le stazioni di ricarica per gli autoveicoli, chiamate anche colonnine auto elettriche, sono punti di ricarica che forniscono energia elettrica per ricaricare i veicoli elettrici, compresi quelli ibridi, che funzionano sia con il sistema tradizionale che con l’innovativo sistema elettrico. Le tariffe di ricarica sono di solito imposte da parte dei governi locali e variano in base alle città in cui sono posizionate.

Infrastrutture e stazioni di ricarica pubbliche

Il veicolo elettrico non richiede necessariamente delle nuove infrastrutture: ci sono sondaggi che hanno dimostrato che più della metà delle case degli Stati Uniti hanno accesso a una presa di corrente per ricaricare i veicoli elettrici. Tuttavia creare una nuova infrastruttura per caricare tali veicoli per le persone che non dispongono di una stazione di ricarica domestica  è una sfida molto meno impegnativa rispetto, ad esempio, a quella di creare un nuovo tipo di carburante o una stazione per ricaricare veicoli con sistema tradizionale con motore a scoppio.

Sebbene la maggior parte degli spostamenti dei veicoli elettrici siano realizzati a livello locale, con ricariche rapide e percorsi brevi, i lunghi viaggi tra le città hanno ancora bisogno di una rete di stazioni di ricarica che permetta di diffondere l’uso di veicoli elettrici su lunghe distanze, in modo da coprire gran parte degli itinerari percorribili con veicoli di nuova generazione.

Le stazioni di ricarica ad uso pubblico sono di solito di tipo self-service. Per pagare l’energia consumata durante la carica sono state implementate diverse soluzioni in cui gli utenti sono identificati da un sistema che consente l’identificazione prima del rifornimento e successivamente il pagamento automatica della ricarica. Tale soluzione risulta particolarmente innovativa e permette di velocizzare e semplificare l’operazione di ricarica in stazione.

Uno dei problemi principali dei paesi mediterranei è l’assenza di stazioni di ricarica, ancora poco diffuse in molte zone. Vi è un progetto europeo per permettere la ricarica dei veicoli elettrici laddove esista la semplice illuminazione stradale, attraverso dei caricatori che verranno installati alla base delle illuminazioni. Un altro problema per le stazioni di ricarica pubbliche è la presenza di veicoli a ricarica rapida. La quantità di energia richiesta per questi veicoli è maggiore, per cui vi può essere una perdita di corrente per i veicoli a ricarica lenta, e l’energia in più viene convertita in calore che danneggia le batterie delle auto a ricarica rapida.

Livelli di ricarica per veicoli elettrici o ibridi

Le stazioni di ricarica erogano elettricità per diversi livelli di ricarica in relazione alla postazione in cui vengono inserite.

  • Il primo livello viene erogato da prese standard che si hanno in casa. E’ un tipo di ricarica possibile in ogni luogo ma richiede tempi di ricarica molto lunghi per un veicolo elettrico ed ibrido.
  • Il secondo livello di stazione di ricarica eroga energia fino a 240 Volts e risulta di tipo residenziale. Solitamente viene posizionata una stazione di secondo livello nei garage che ricaricano una sola auto elettrica.
  • Il terzo livello è, infine, quello delle stazioni pubbliche commerciali che forniscono la stessa energia del secondo livello ma sono regolate da software che ne potenziano l’assorbimento e riducono i tempi di ricarica.

Leave a Reply

  

  

  

38 − = 30