Un sito d’autore da far conoscere

Mi capita di passare ore a spulciare la rete in cerca di fumetti interessanti. Sono molto appassionato, e esigente. Di fumetti online ce ne sono tantissimi, ma le cose veramente belle sono rare, e per trovarne spesso mi tocca avventurarmi in zone in cui di solito nessun navigatore arriva, oltre la pagina 10, a volte anche oltre la pagina 20 delle ricerche di Google, oppure frugando nei link ai siti amici dei siti amici dei siti amici di qualche sito indicizzato. E’ un problema soprattutto italiano, facendo la ricerca in lingua inglese si trova abbastanza, ma, mea culpa, conosco troppo poco l’inglese, e un fumetto mi piace leggerlo nella mia lingua. Mi si dirà: beh, ci sono tanti bei fumetti in vendita, se vuoi la qualità comprateli. Se cerchi roba gratis, devi accontentarti.

Lo so, è vero. Però non è che il mercato mi offra tanto di meglio. Ve l’ho detto, sono esigente. Però mi chiedo: se il mercato editoriale è allo sfacelo, e tutto quello che si vede in giro sono manga, e la rete offre poco e niente, dove stanno i bravi fumettisti ? Perchè se c’è una cosa che in Italia non è mai mancata è il talento. Poi non gli si dà la possibilità di emergere, o si costringe i cervelli a emigrare, o artisti di grandi capacità devono fare i camerieri, ma questo è un altro discorso. Però di talenti l’Italia ne ha sempre sfornati.

A onor del vero, spingendomi nelle sperdute periferie di Google o andando di link in kink come un cane in cerca di tartufi, di tanto in tanto qualche perla la trovo. Questo mi fa tirare un sospiro di sollievo, ma mi pone anche un’altra domanda: come mai dei prodotti di qualità non emergono ?

La risposta in realtà non è difficile. Anzi, le risposte. Una prima è che la qualità del lavoro di un autore, per essere riconosciuta e apprezzata, ha bisogno anche della qualità dei lettori, e l’italiano medio, lo sappiamo tutti, non è proprio un pozzo di cultura.

La seconda è che Google è una macchina. Ha un algoritmo molto sofisticato, certo, che può fare un’ottima analisi semantica. Ma le immagini non le capisce. Non è in grado di sapere se un fumetto è bello o brutto. Quindi per stabilire la graduatoria dei risultati si affida a parametri che con il fumetto hanno poco o niente a che fare, come l’ottimizzazione “seo” o i links di ritorno. Quanto all’ottimizzazione “seo”, è difficile che un fumettista ne sia un esperto. Potrebbe rivolgersi a un webmaster, ma costa, e spesso i talenti, in quanto misconosciuti, sono anche squattrinati. Quanto ai links di ritorno, la filosofia di Google è che se il tuo sito è bello e di qualità, gli altri ti linkeranno, spontaneamente e disinteressatamente, per “rendere onore al merito”. Si vede che chi ha concepito la filosofia di Google non è italiano.

Insomma, per i nostri potenziali artisti di talento farsi conoscere attraverso internet è difficilissimo. E internet è il mezzo più economico e “democratico”, figuriamoci gli altri. Per questo, se mi capita di trovare, nei meandri della rete, qualcosa di bello, credo che sia doveroso segnalarlo in giro.

Recentemente mi sono imbattuto in questo sito: Prove d’autore – fumetti dipinti e animati. L’autore, Gabriele Gamberini, ha un curriculum niente male, ha lavorato per Casterman, Glénat ecc., eppure in Italia è praticamente sconosciuto. E’ comunque sicuramente un autore di alto livello. I suoi fumetti sono veramente dipinti, come dice il titolo del sito. Ogni tavola, anzi ogni immagine è un’opera d’arte. Ci sono racconti brevi, un po’ ironici, a volte surreali, sempre sorprendenti. E poi c’è una graphic novel ( anzi “un” graphic novel. L’autore lo ha scritto al femminile, ma sarebbe più corretto al maschile ), che si può leggere come fumetto normale oppure guardare in versione animata. C’è anche qualche testo, sempre sull’argomento dei fumetti. Gamberini riflette sulla situazione editoriale, racconta le difficoltà di un autore emergente. C’è anche un’interessante riflessione sui motivi della scomparsa del fumetto erotico d’autore. Non concordo con lui in tutto, ma trovo comunque che nei suoi articoli ci siano spunti interessanti e non banali.

Ecco, cari internauti: se siete appassionati di bei fumetti, non vi resta che fare una visita a “Prove d’autore”. Se poi avete anche un vostro sito, fate una cosa utile a tutti e linkatelo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.