Le pareti divisorie in vetro come elemento di arredo

Avete mai pensato di usare pareti a vetro come elemento di arredo del vostro ufficio?

Dividere l’ambiente con delle vetrate farà sembrare l’ambiente molto più spazioso e luminoso, ma nel contempo gli spazi saranno separati e le aree di lavoro divise.

L’impressione che questi elementi separatori conferiscono all’ambiente è quella di un open-space e di un ambiente moderno e dinamico; le vetrate possono essere anche arricchite con delle serigrafie rappresentanti il logo della propria azienda oppure con altri elementi decorativi sbizzarendosi con la fantasia.

Le pareti a vetro sono adatte soprattutto per ambienti non troppo grandi e uno dei loro vantaggi è costituito dalla facilità e rapidità di montaggio, dal fatto che possono essere scorrevoli e mobili, mentre un elemento che gioca a loro sfavore è la mancata privacy poichè il vetro non è fonoassorbente quindi si corre il rischio di creare ambienti con un forte inquinamento acustico che disturba l’attività lavorativa.

Per rimediare a questo si possono creare pareti divisorie a vetro doppio, composte cioè da due lastre di vetro poste a pochi centimetri di distanza l’una dall’altra. Il risultato estetico sarà garantito. Tali partizioni con pareti vetrate se integrate con pareti attrezzate e divisorie e abbinate con mobili per ufficio esteticamente gradevoli conferiranno al vostro spazio lavorativo un’immagine moderna e dinamica in cui design e funzionalità si integrano armoniosamente.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.