le tessere plastiche

Per stampare le tessere plastiche si hanno 2 possibilità:

  • ·         Rivolgersi ad aziende che le stampano
  • ·         Acquistare una stampante per stamparsele in autonomia

In entrambi i casi, si dovrà cercare un fornitore. Nel primo caso servirà un fornitore che offra il servizio di stampa e codifica delle tessere, a cui potremo inviare la grafica e le specifiche di codifica. Riceveremo così le tessere confezionate come richieste. Le tipologie di stampa sono molte, ed i risultati finali molto differenti a seconda della stampa usata. La più comune ed economica è la stampa in offset, sulla quale andrà sovrapposta la stampa in termografia per la personalizzazione della tessere (per stampare nomi, numeri sequenziali etc). Una azienda per la stampa delle tessere plastiche saprà consigliarvi sulle tecniche per ottenere i migliori risultati. In Italia ci sono pochissime aziende che stampano e molte aziende che rivendono tessere stampate da altre realtà.

Per acquistare una stampante per tessere, ci potremo affidare ad un rivenditore autorizzato che sappia offrire anche un servizio di assistenza e di fornitura dei materiali di consumo (nastri, prodotti per pulizia, tessere bianche). Anche in questo caso vi potranno consigliare quale stampante prendere, a seconda di:

  • ·         Tipo di stampa
  • ·         Velocità di stampa
  • ·         Dimensioni
  • ·         Capacità dei carrelli caricatori e scaricatori di tessere
  • ·         Interfaccia (USB, ethernet, wi-fi etc.)
  • ·         Codificatori (per chip card, contactless, banda magnetica)

Oltre ad una stampante servirà un software di stampa in grado di aiutarvi nella formazione della grafica e di gestire i database per la codifica delle tessere. In commercio esistono software molto evoluti e di facile utilizzo. Come database potranno essere utilizzati file di Excel, csv o similari.

Anche per coloro che hanno acquistato una stampante è spesso conveniente farsi stampare le tessere da una azienda e poi personalizzare le stesse con la propria stampante. Questo vantaggio aumenta con l’aumentare del quantitativo di tessere da stampare. Fino ad alcune centinaia, può convenire stamparle “in casa”, ma se si arriva al migliaio di tessere il vantaggio è ridotto a zero. Gli stampatori professionisti possono infatti stampare fronte retro grandi lamine di PVC, che vengono successivamente tagliate nelle singole card di uso comune.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.