La cura del disturbo bipolare

Psichiatra Firenze

Cura del disturbo bipolare con Stabilizzanti dell’Umore

Il trattamento comprende, oltre agli antidepressivi, anche gli Stabilizzanti dell’Umore: Litio, Valproato, Lamotrigina, Carbamazepina, Olanzapina (neurolettico atipico) i principali e più efficaci nella prevenzione della Mania, meno efficaci nella prevenzione delle ricadute depressive.
Mentre non si conosce una cura definitiva per il disturbo bipolare questa è tuttavia una patologia ben trattabile che si può tenere sotto controllo. I farmaci giocano un ruolo fondamentale nella cura delle persone affette. Cure di mantenimento con uno stabilizzatore dell’umore riducono il numero delle crisi gravi nella maggior parte dei pazienti, anche se si possono manifestare episodi maniacali e di depressione che richiedono trattamenti specifici. In aggiunta ai farmaci è fondamentale la psicoterapia. Potrebbero rendersi necessarie, durante l’evoluzione del disturbo, modifiche nella dose o nel tipo di farmaci così come modifiche nel metodo di cura.
Farmaci usati per curare la mania. I farmaci usati comunemente per curare gli episodi maniacali del disturbo bipolare si chiamano stabilizzatori dell’umore e comprendono il litio ( Carbolitium ) e il valproato di sodio (Depakin)
· Il litio è stato usato a lungo come il primo farmaco per curare la mania acuta in persone con il disturbo bipolare. Il litio è efficace per prevenire il manifestarsi della mania e per trattare l’episodio di lieve – moderata intensità dopo che è iniziato.Per alcune persone però il litio è inefficace e per altri presenta effetti collaterali non tollerati, come il tremore.
· Il depakin è un anti-convulsivante che è stato usato per curare l’epilessia dal 1983, ma è stato approvato come cura per gli episodi maniacali del disturbo bipolare nel 1995. Il depakin sembra essere efficace come il litio per curare la mania e ha meno effetti collaterali però potrebbe non essere opportuno per persone con problemi di fegato.
· Altri farmaci anti convulsivanti sono usati per curare la mania come la lamotrigina (Lamictal) e la carbamazepina (Tegretol) e il topiramato ( Topamax)
· La mania può anche essere curata con i farmaci antipsicotici. Questa classe comprende l’olanzapina (Zyprexa).
Farmaci usati per curare la fase depressiva. Durante gli episodi depressivi le persone con disturbo bipolare devono essere curate con farmaci antidepressivi. A causa del rischio di passare ad una fase maniacale i medici spesso prescrivono un antidepressivo solo dopo che la persona prende una dose terapeutica di uno stabilizzatore dell’umore. Le ricerche suggeriscono che gli stabilizzatori dell’umore possono proteggere dal passaggio dalla depressione alla mania. Gli antidepressivi alzano il tono dell’umore e portano ad un comportamento più attivo, ma occorrono tre o quattro settimana prima che siano efficaci. Spesso diversi antidepressivi, con diversi dosaggi, vengono provati prima di trovare il farmaco che dia i migliori risultati alla persona curata. Ci sono diversi tipi di antidepressivi usati per curare la depressione; questi includono:
-gli antidepressivi triciclici (TCA), gli inibitori delle monoamineoxidasi (IMAO),
-gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI).
I dati recenti suggeriscono che l’anticonvulsivante lamotrigina (Lamictal) abbia effetti antidepressivi nel disturbo bipolare. Ancora una volta è importante sottolineare che la cura della fase di depressione nel disturbo bipolare, senza uno stabilizzatore dell’umore può condurre ad un episodio maniacale.
Le persone che prendono farmaci e i loro familiari devono stare molto attenti durante il primo periodo di trattamento quando il livello di energia e la capacità di prendere decisioni ritornano prima che migliori il tono dell’umore. In questo momento, quando è più facile prendere decisioni, ma la depressione è ancora grave, il rischio di suicidio può temporaneamente aumentare.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.