Digitale, a infrarossi o termoscanner: quale termometro scegliere?

Scegliere il termometro adatto

Il termometro non viene scelto solo al fine di misurare la temperatura corporea in seguito alla febbre, ma anche per altre situazioni in cui può essere utile avere un’indicazione specifica sulla temperatura corporea e spiegare quindi determinati sintomi e relative cause. Vi sono dei termometri che hanno differenti strutture, le quali sono influenzate dalle varie caratteristiche che li compongono, ed è pertanto necessario che tu scelga il termometro apposito per le tue esigenze.

Al giorno d’oggi, ti sarà possibile verificare la disponibilità di differenti tipologie di termometri, i quali sono costituiti da determinate tecnologie innovative che permettono loro di funzionare in modo concreto e dare quindi dei risultati esaustivi ed estremamente precisi. Precedentemente, vi era in commercio il termometro al mercurio, oggi conosciuto per la sua alta pericolosità: infatti, il mercurio se liberato dal termometro rischia di nuocere pesantemente alla salute. Oggi, invece, potrai trovare dei termometri con diverse funzionalità e che potranno essere posizionati in zone differenti: tali dettagli sono fondamentali soprattutto se li devi utilizzare su un bambino.

I termometri digitali

I termometri digitali sono costituiti da un meccanismo che funziona tramite la resistenza elettrica, ed oggi sono maggiormente utilizzati dagli utenti. Nello specifico, questo prodotto funziona tramite delle batterie apposite e dispone di un display ove potrai vedere la temperatura registrata, che viene rilevata tramite contatto. E’ possibile accendere e spegnere il dispositivo tramite l’apposito pulsante ed il segnale acustico. Questo termometro può verificare la temperatura tramite differenti zone del corpo: retto, ascelle e bocca.

I suoi principali vantaggi consistono nella velocità con la quale misura la temperatura, specie in ambiti ospedalieri e dove quindi vi è una moltitudine di pazienti da curare, e la sua efficacia verso persone che risultano intolleranti alla misurazione della temperatura corporea.
E’ necessario che tu stia attento alla pulizia della sonda dopo ogni misurazione della temperatura corporea e che tu disponga di una scorta di batterie con cui rimpiazzare quelle che poi si scaricheranno.

I termoscanner

I termoscanner sono dei termometri che riescono a misurare la temperatura se la persona interessata è distante almeno tre o cinque centimetri. Questi agiscono tramite la rilevazione delle radiazioni termiche della persona a cui stai misurando la temperature, le quali una volta convogliate su delle lenti ottiche si trasformano in un segnale elettrico ed infine in un numero leggibile sull’apposito display.
Tale dispositivo è efficace in quanto non richiede alcun contatto fisico ed infine risulta facile e veloce nel suo utilizzo. Al contrario, potrai riscontrare delle temperature falsate (anche se non esageratamente) sulla misurazione, in quanto l’ambiente esterno influenza il termometro.

I termometri a infrarossi

I termometri a infrarossi come quelli presenti sul sito Termometro Infrarossi riescono a misurare la temperature corporea di una persona grazie alle radiazioni infrarossi emesse dal suo organismo, le quali sono del tutto naturali. Per rilevare la temperatura con questa tipologia di termometro è sufficiente posizionarlo sulla fronte o sul timpano e aspettare in seguito che il risultato appaia nell’apposito display, dopo pochi secondi. Tra i suoi vari vantaggi vi è la facilità d’utilizzo e l’estrema velocità: questi hanno portato a favorire l’utilizzo di questo termometro sui bambini. Al contrario, è necessario che tu stia alquanto attento nella misurazione, proprio perché se da una parte questo termometro risulta tra i più attendibili, d’altra parte è necessario seguire attentamente il processo di misurazione al fine di non ottenere una temperatura corporea falsata.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.