Il Karma – Raccogli ciò che Semini

Buongiorno a tutti, o almeno a chi leggerà queste parole…

Sono un ragazzo di 25 anni. Poco direi, però vorrei esprimere qualcosa in cui, ormai da tanto tempo, credo. La legge del Karma, La legge di attrazione, L’unicità dell’essere umano incanalizzato nell’unicità universale, La legge di causa/effettò totalmente realizzata e totalmente messa in stato di paradosso…. sono tante le definizioni che potrebbero passarmi per la mente. Per me comunque potrebbero voler dire la stessa cosa.

I miei pensieri sono stati influenzati in principio da un punto di vista totalmente scientifico, ed in un certo senso quasi dogmatico. All’inizi dei miei studi universitari sono arrivato alla prematura convinzione che l’essere umano fosse SOLTANTO un aggragato di materia, che , componendosi in un modo casualmente monto complicato, potesse filtrare l’energia proveniente dall’esterno e, trasformandola, proiettarla di nuovo all’esterno. Per spiegarlo in modo anatomico/fisico pensavo che l’energia proveniente dall’esterno entrasse nel nostro organismo attraverso i 5 sensi (udito, vista, tatto, gusto e olfatto) e che, successivamente a passaggi molto complicati, dovuti alla complessità con cui il nostro corpo è costruito, attraverso le nostre connessioni cerebrali, le interazioni ormonali, le catene enzimatiche e di secondi messaggeri ecc, la riproiettasse all’esterno, con le azioni fisiche o con le varie espressioni inconscie e del corpo (somatiche).

In pratica ero convinto che non avessimo un’anima. Beh questo potrebbe essere anche in parte vero. Questo piccolo pensiero d’altronde era supportato da un sacco di roba dimotrata, sui libri, e che io in quel momento stavo semplicemente ricollegando, mettendo insieme e traendo le logiche conclusioni. Il problema è che molte volte, pen non dire sempre, le cose devono essere viste da varie prospettive. Ed è cambiando prospettiva che poi sono arrivato a conclusioni totalmente diverse ma non completamente in contrasto con ciò in cui prima ero convinto. Forse due facce della stessa medaglia o magari dui pezzi di un puzzle ancora più grande.

Il fatto che noi non avessimo l’anima significava per me che l’essere umano non potesse modificare il corso degli eventi, la sua realtà circostante, o emanare “energia propria”, per il fatto di essere solo un mezzo in cui essa passa e si trasforma.

Nella scienza moderna e contemporanea pian piano stanno cadendo un sacco di convinzioni su cui l’Homo sapiens pensava di essere assolutamente certo. Le nuove teorie sulle “stringhe”, sulla probabilità di poter avere universi paralleli, la materia oscura o l’energia vibrazionale che ci circonda e di cui siamo costituiti, possono dare una spiegazione del tutto oggettiva del fatto che è possibile avere realtà parallele alla nostra e magari abitate da creature aliene che vivono la loro vita parallelamente alla nostra su lnostro pianeta e di cui non abbiamo l’alcun minima percezione. Ma tali teorie potrebbero anche farci pensare che effettivamente essendo noi stessi energia (vedi la teoria non più teoria della Relatività di A. Einstein) possiamo interagire in modo diverso con l’esterno, influenzandolo, cambiandolo e magari fondendolo con noi stessi.

Quest’ultimo punto è per me molto importante poichè da ciò consgue che l’uomo, noi, è in grado di poter cambiare il mondo di cui si circonda. Oltre a varie esperienze di tipo totalmente personale, potrei dimostrare la veridicità di ciò attraverso le cose che succedono nella vita dj parte delle persone che mi circondano, ovviamente quelle che conosco di più.

Quindi noi siamo in grado di plasmare il nostro destino. Sono arrivato alla conclusione che le energie di cui siamo composti sono caratterizzate da una loro natura, buona, cattiva o tutte le altre sfaccettature  tra queste, che influenza la natura delle energia che ci circondano e da cui vengono influenzate.

Non voglio elencare quelle che sono le cose che potrebbero creare realtà energetiche particolarmente piacevoli, anche perchè non ne sarei capace.

Il mio lavoro è molto introspettivo e molte volte molto difficile se non impossibile esternarlo… L’unica cosa che spero di poter esprimere è che con i nostri comportamenti e con i nostri pensieri noi ci creiamo quello che ci circonda, ed è quello con cui dobbiamo vivere la nostra vita ed è fondamentale che sia positivo per me, per te e per tutti.

L’uomo si sta risvegliando dal torpore di cui è stato vittima per molto temp…, se prime era uno, oggi siamo in due spero che domani saremo in tre.. Vi rimando ad un blog illuminante su un sacco di argomenti per così dire “strani”: http://www.ricchezzavera.com/blog/loa-legge-di-attrazione/legge-di-attrazione-e-azione/

Un saluto

Silvio Rosseppi

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.