Vedere Bologna in due giorni

Per chi si ferma a Bologna due giorni è possibile vedere molte delle bellezze del capoluogo emiliano: anche se per una visita più approfondita della città occorrerebbero più giorni, si riuscirà comunque a gustare l’atmosfera calda ed antica di Bologna attraverso un percorso semplice ma che tocca i principali nodi della città. Una delle migliori sistemazioni per visitare la città è quella soggiornare nella Residenza Ariosto, residence Bologna a due passi dal centro storico, ideale per soggiorni lunghi e brevi in città.

Vediamo quali cose visitare a Bologna in soli due giorni.
La cosa migliore è partire dal nucleo trecentesco di Piazza Maggiore, sulla quale si affaccia la grandiosa basilica di S. Petronio.
E’ una delle maggiori chiese del mondo e fu costruita fra i secoli XIV e XVII secondo il progetto dell’architetto Antonio di Vincenzo. Il portale è adornato dai bassorilievi di Jacopo della Quercia; all’interno vi sono dipinti di Giovanni da Modena, Jacopo di Paolo, Lorenzo Costa, Amico Aspertini ed altri. Di notevole interesse la meridiana del 1655, opera del Cassini, che si trova all’ingresso della Chiesa.Sulla piazza si affacciano anche i principali palazzi pubblici della Bologna medievale. Palazzo del Podestà, risalente agli inizi del XIII secolo, era la sede del Podestà, la più importante autorità del Comune. Fu modificato a partire dal 1484, poichè il Signore di Bologna Giovanni II Bentivoglio lo volle abbellire con forme rinascimentali ma i lavori rimasero incompiuti perchè fu cacciato da Bologna da una rivolta popolare.

Palazzo dei Notai che risale ai secoli XIV e XV; ebbe come architetti Antonio di Vincenzo, Lorenzo da Bagnomarino, Bartolomeo Fioravanti. È la sede dei Notai dal 1287 e fu rifatto nel 1442.
Palazzo d’Accursio, o palazzo del Comune, (secoli XIII e XIV) fu costruito dall’architetto Bartolomeo Fioravanti. Sul portale d’ingresso si erige la statua in bronzo di Papa Gregorio XIII, bolognese e riformatore del calendario. Sulla facciata si vede invece la Madonna col Bambino di Nicolò dell’Arca. E’ sede del Comune dalla fine del Duecento. Dal cortile si accede alle collezioni comunali d’arte antica e al Museo Morandi.

Incamminandosi su via dell’Archiginnasio, che costeggia il lato est della Basilica di San Petronio, si percorre uno dei portici più famosi ed eleganti di Bologna, fino a raggiungere Palazzo dell’Archiginnasio: già sede dell’Università dal 500 all’800, esso si affaccia sull’elegante Piazza Galvani, sulla quale incombe, alto e suggestivo, l’abside incompiuto di S. Petronio.

Bologna è la città ideale per vacanze e soggiorni brevi e lunghi. Il residence a Bologna, la Residenza Ariosto è la risposta a chi cerca un appartamento o un monolocale in affitto in città a prezzi convenienti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.